PRINCIPI FONDAMENTALI

La Carta dei Servizi della scuola DELL’INFANZIA PARITARIA INTERNAZIONALE SAN GIOVANNI ELEMOSINIERE ha come fonte di ispirazione fondamentale l’ideale cattolico e nel contempo gli artt. 3, 33 e 34 della Costituzione italiana. È uno strumento centrale dell’Istituto, risponde all’obiettivo della trasparenza e correttezza nei confronti delle famiglie, e del miglioramento continuo della qualità del servizio erogato.

UGUAGLIANZA E TUTELA DELLA PRIVACY

La scuola dell’Infanzia Paritaria Internazionale San Giovanni Elemosiniere nell’erogazione del servizio adotta tutte le misure che ritiene necessarie a prevenire qualsiasi discriminazione per motivi riguardanti sesso, razza, etnia, lingua, religione, condizioni psico-fisiche e sociali. L’Istituto si impegna a tutelare la riservatezza dei dati personali delle famiglie in base al D.Lgs. 196/2003.

REGOLARITÀ E DURATA DEL SERVIZIO

La scuola garantisce la regolarità e la continuità del servizio e delle attività educative dal 1 settembre al 30 giugno di ogni anno, con un orario di apertura che va dalle 7.30 alle 15.00 dal lunedì al sabato.
La proposta educativa della Scuola prevede:

  • un’offerta formativa all’avanguardia con l’utilizzo della lingua inglese per il 50% delle attività ludico educative;
  • l’insegnamento della religione cattolica;
  • progetti di integrazione dei bambini disabili, fondati sul Piano educativo individualizzato e sul Profilo dinamico funzionale elaborati in collaborazione con l'A.U.S.L, famiglie e altri organismi competenti;
  • un Coordinamento Didattico-Pedagogico condiviso;
  • un percorso di formazione ed aggiornamento comune del personale educativo;
  • tre sezioni di Scuola dell’Infanzia Paritaria ad indirizzo Internazionale

ACCOGLIENZA E INTEGRAZIONE

L’accoglienza del mattino è curata e personalizzata: la dimensione individuale deve rassicurare il bambino; la dimensione collettiva deve far sentire ad ognuno l’importanza di far parte di un gruppo.

Progetto Accoglienza nella Scuola dell’Infanzia. L’intento è quello di far socializzare i bambini ed aiutarli ad ambientarsi alla Scuola dell’Infanzia, rafforzare i legami esistenti e favorire nuovi legami con i coetanei e con le Insegnanti. I bambini possono così sentirsi accolti e sicuri nell’ambiente sviluppando sempre più la loro autonomia. Per favorire l’ambientamento dei bambini alla scuola dell’infanzia la scuola differenzia l’ingresso dei bambini a seconda dell’età. I bambini di tre anni entrano a scuola qualche giorno dopo l'apertura dell'anno scolastico, quando sono già presenti i bambini di quattro e cinque anni e per le prime due settimane possono usufruire di una frequenza ridotta nella mattinata ed eventualmente, laddove sia necessario, della presenza di un genitore.

Integrazione

I bambini disabili e quelli in condizione di particolare disagio sociale hanno priorità di accesso.

PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA TRASPARENZA

L’istituto con il suo personale, i genitori e gli alunni sono protagonisti e responsabili dell’attuazione della “Carta”, attraverso una gestione partecipata della scuola, nell’ambito degli organi predisposti. La scuola dell’Infanzia Internazionale San Giovanni Elemosiniere si caratterizza come una scuola aperta dove il dialogo tra genitori e insegnanti deve essere coltivato e alimentato giorno per giorno, dando spazio a quelle notizie che favoriscono atteggiamenti di curiosità da parte delle famiglie per gli aspetti educativi e non solo per la routine quotidiana come il gioco,il pranzo, e così via. La famiglia, prima componente affettiva dell'educazione dei figli, collabora al progetto educativo integrato. A tal fine le educatrici e gli insegnanti della scuola curano la comunicazione quotidiana con i genitori e sono disponibili a colloqui individuali secondo le esigenze della famiglia. Nella scuola quindi vengono garantiti i seguenti momenti di incontro individuali e collettivi:

  1. mese di maggio/giugno: incontro collettivo coi genitori dei bambini nuovi iscritti per la presentazione del servizio e dei tempi dell'ingresso;
  2. prima dell'ingresso o nel primo mese di scuola: colloqui individuali con le famiglie degli alunni neo-iscritti; per gli altri bambini di 4 anni il primo incontro individuale avviene tra settembre e ottobre. Per i bambini di 5 anni il primo incontro individuale, di valutazione del percorso realizzato in vista delle iscrizioni alla Scuola Primaria, avviene a novembre. Per tutte le famiglie il secondo colloquio individuale avviene tra febbraio e marzo;
  3. a ottobre: incontri collettivi delle famiglie degli alunni di 3, 4 e 5 anni per la presentazione del progetto didattico e per l'elezione del Rappresentante dei Genitori;
  4. durante tutto l’anno: verranno organizzati tre saggi. Inoltre, verranno organizzati incontri collettivi sui temi dell'educazione dei bambini all’alimentazione e alla salute, con la Coordinatrice Pedagogica o il Medico Pediatra.

Vi sono poi altre occasioni di conoscenza delle attività della scuola:

  • Viene inviata una newsletter ogni due mesi a tutti i genitori con informazioni di carattere generale della scuola e sulle attività delle sezioni.
  • Vengono inviate email ai genitori con tutte le comunicazioni educative, didattiche, amministrative ed organizzative relative alle sezioni.
  • Il sito internet è costantemente aggiornato

GLI ORGANI COLLEGIALI

Gli organi collegiali sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche.

Consiglio di intersezione

Il Consiglio viene riunito almeno 2 volte all’anno. Ne fanno parte i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate; presiede il Coordinatore didattico o un docente, facente parte del consiglio, da questi delegato. Il consiglio ha il compito di formulare al collegio dei docenti proposte in ordine all'azione educativa e didattica e a iniziative di sperimentazione nonché quello di agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra docenti, genitori ed alunni. Fra le mansioni del consiglio di classe rientra anche quella relativa ai provvedimenti pedagogici.

Collegio dei docenti

Ogni bimestre, o con maggior frequenza in base alle necessità che possono presentarsi, il Gestore e il coordinatore didattico convocano il Collegio dei Docenti. Il Collegio dei Docenti è l’organo che realizza la partecipazione degli Insegnanti al funzionamento della scuola, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto didattico/educativo.

Coordinamento Didattico – Pedagogico

Si riunisce in maniera regolare ogni 15 giorni per l’intera durata dell’anno scolastico ed è incaricato della valutazione e monitoraggio dell’attività educativa di ogni singola sezione. E’ presieduto dal Gestore e vi partecipano il coordinatore didattico, gli Insegnanti Tutor o Coordinatori e uno o più altri Docenti al fine di avere un rappresentante per ogni Sezione.

ATTIVITÀ EXTRASCOLASTICHE

L’Istituto si impegna a favorire le attività extrascolastiche proponendo all’interno dei propri spazi la possibilità di partecipare ad attività musicali Laboratori di arte – corsi di teatro.

La Scuola organizza le proprie attività, ed in particolare l'orario di servizio di tutte le componenti, secondo criteri di efficienza, efficacia e flessibilità dell'attività didattica e dell'offerta formativa.

PARTE I AREA DIDATTICA

LIBERTÀ DI INSEGNAMENTO ED AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE

La programmazione educativo - didattica è predisposta collegialmente dai docenti di classe in modo che risulti aderente ai reali bisogni dei propri alunni. Della sua attuazione viene data informazione ai genitori durante le assemblee di classe e interclasse. Resta indiscussa la libertà di insegnamento dei vari docenti che è finalizzata alla migliore crescita formativa degli alunni. Nell’ottica del “percorso 0-6” viene favorita la formazione e l’aggiornamento integrato degli educatori e degli insegnanti della Scuola dell’Infanzia. Ai frequenti incontri di lavoro partecipa periodicamente il Coordinatore didattico per progettare, organizzare e valutare lo svolgimento dell’attività educativa nel suo complesso.

SCELTA DEI TESTI E DELLA STRUMENTAZIONE

Nella scelta dei libri e delle strumentazioni didattiche, la scuola assume come criteri di riferimento la validità culturale e la funzionalità educativa, con particolare riguardo agli obiettivi formativi, e la rispondenza alle esigenze degli alunni e delle classi.

DOCUMENTI A DISPOSIZIONE DELLE FAMIGLIE

Presso l’Istituto è possibile richiedere i seguenti documenti:

  • PEI – PROGETTO EDUCATIVO DI ISTITUTO
  • PTOF - PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA
  • CURRICULO
  • REGOLAMENTO DI ISTITUTO
  • ORGANIGRAMMA
  • BROCHURE INFORMATIVA

IL CONTRATTO FORMATIVO

Il Contratto Formativo è la dichiarazione, esplicita e partecipata, dell’operato della scuola. La scuola, con l’apporto delle competenze professionali del personale e con la collaborazione ed il concorso delle famiglie, delle istituzioni e della società civile, è responsabile della qualità delle attività educative e si impegna a garantirne l’adeguatezza alle esigenze culturali e formative degli alunni, nel rispetto di obiettivi educativi validi per il raggiungimento delle finalità istituzionali.

Bambini

Diritti

  • Avere una scuola organizzata, accogliente e gestita in funzione dei propri bisogni di crescita
  • Valorizzazione della propria identità personale, della cultura e religione di appartenenza e di un’educazione fondata sul rispetto dei diritti e della libertà
  • Vivere la scuola come esperienza realizzante in un clima sereno, coinvolgente, stimolante e motivante
  • Vedere valorizzate le proprie risorse
  • Avere tempi adeguati alle proprie possibilità

Doveri

  • Comportarsi correttamente rispettando regole che permettano un modo sereno di “vivere insieme”
  • Fare attenzione agli altri rispettando idee ed esigenze
  • Rispettare il patrimonio della scuola come bene proprio e bene comune
  • Rispettare l’orario scolastico ed il regolamento
  • Partecipare in modo costruttivo alle attività proposte
  • Imparare a lavorare e collaborare con gli altri
  • Usare un linguaggio corretto nei confronti dell’adulto e del coetaneo

Educatori e Insegnanti

Diritti

  • Formazione ed aggiornamento
  • Libertà di insegnamento: scelta autonoma di strategie, percorsi, metodi, strumenti di verifica.
  • Supporto didattico ed organizzativo da parte della direzione dell’Istituto
  • Avere strumenti informatici e tecnologici a disposizioni per una didattica orientata alla qualità ed al continuo miglioramento dell’offerta
  • Riconoscimento della professionalità e delle competenze specifiche

Doveri

  • Formazione ed aggiornamento
  • Valorizzare le risorse presenti nei bambini
  • Aiutare i bambini in difficoltà, organizzando interventi di sostegno
  • Motivare le richieste, le proposte educative/didattiche e le metodologie adottate
  • Ascoltare i bambini per capire le loro necessità e organizzare un’esperienza positiva
  • Interloquire con i genitori con professionalità ed esplicitare alle famiglie il progetto educativo e/o didattico elaborato dalla Scuola
  • Creare un favorevole clima in sezione e nell’Istituto
  • Collaborare con le altre figure professionali dell’Istituto

Personale di Segreteria

Diritti

  • Disporre di strumenti, tempi e competenze per svolgere in modo efficace il proprio lavoro
  • Essere partecipi alla vita della scuola

Doveri

  • Curare le relazioni
  • Ricercare modalità innovative al fine di migliorare le procedure amministrative, l’organizzazione e l’informazione
  • Rispondere in maniera puntuale e tempestiva alle richieste delle famiglie ed informarle di tutte le variazioni inerenti la vita scolastica
  • Semplificare le procedure al fine di snellire le incombenze a carico delle famiglie

PARTE II SERVIZI AMMINISTRATIVI

INFORMAZIONI E ASSISTENZA

La Scuola dell’infanzia Paritaria comunale Internazionale mette a disposizione il personale di segreteria e dell'ufficio amministrativo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 18 per tutti i genitori. Informazioni generali sulla scuola, sui servizi erogati, la modulistica per le iscrizioni ecc. possono essere reperite:

  • sul sito internet: www.liceodocet.it
  • per telefono: 0833 1862453 – 0833 502080
  • per email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • presso la scuola: è possibile venire a visitare la struttura dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 13.00 (su appuntamento).

ISCRIZIONI E COSTI DEL SERVIZIO

La domanda di iscrizione può essere presentata in qualsiasi periodo dell’anno (fatta salva la disponibilità di posti) presso la segreteria della scuola oppure via email. I moduli di iscrizione sono scaricabili dal sito internet della scuola. Il servizio prevede l’applicazione di tariffe mensili, definite ogni anno dalla scuola, a carico delle famiglie e di una quota di iscrizione annuale. Tutte le informazioni relative ai costi del servizio possono essere richieste presso la sede della scuola stessa.

Parte III CONDIZIONI AMBIENTALI DELLA SCUOLA

L’ambiente scolastico deve essere pulito, accogliente, sicuro. Le condizioni di igiene e sicurezza dei locali e dei servizi devono garantirne una permanenza a scuola confortevole per gli alunni e per il personale. Il personale ausiliario garantisce la costante igiene dei servizi durante tutto l’arco della giornata. Il direttore gestore dell’Istituto è referente a cui rivolgersi per segnalazioni o richieste in merito alla qualità delle condizioni ambientali dei locali. L’Istituto, secondo le norme di legge, affigge la documentazione sulla sicurezza, ivi compreso il piano di evacuazione in caso di emergenza. La scuola si impegna a realizzare almeno 1 prova di evacuazione all’anno.

La mensa ha gestione esterna alla scuola ed è di competenza comunale.

Le aree gioco all’aperto

La scuola dell’infanzia paritaria internazionale San Giovanni Elemosiniere dispone di numerose aree gioco all’esterno, attrezzate per le varie fasce d’età e dotate di certificazione anti trauma.

PARTE IV RECLAMI E VALUTAZIONE SERVIZIO

PROCEDURA DEI RECLAMI

I genitori possono presentare eventuali suggerimenti, segnalazioni e reclami relativi al servizio:

  • in forma verbale (direttamente o per telefono);
  • in forma scritta (per email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) al direttore dell'Istituto. Viene garantita una risposta entro 24 - 48 ore.

Qualora il reclamo non sia di competenza del direttore dell’Istituto, al reclamante vengono fornite indicazioni circa il corretto destinatario.

RILEVAZIONE DEL GRADO DI SODDISFAZIONE DELLE FAMIGLIE

L'Istituto almeno una volta l’anno coinvolge le famiglie per verificarne il livello di soddisfazione in merito al servizio offerto. I questionari, che vertono sugli aspetti organizzativi, didattici ed amministrativi del servizio, prevedono una graduazione delle valutazioni e la possibilità di formulare proposte. Nella formulazione delle domande, possono essere utilizzati indicatori forniti dagli organi dell’amministrazione scolastica e degli enti locali. Gli esiti delle rilevazioni vengono pubblicati sia sul sito internet dell'Istituto che in cartaceo e resi visibili negli spazi della scuola.